Il Nemico n.1 della Salute

Oltre alla dieta e all’integrazione personalizzata che Gioele ha seguito dopo i risultati delle analisi presso la clinica di Medicina Metabolomica, c’è stata una sostanza che abbiamo totalmente eliminato migliorando tantissimo il suo stato di salute:

LO ZUCCHERO!

ZuccheriPenserai che stia parlando unicamente del semplice zucchero bianco, raffinato che troviamo nelle merendine, bibite o che viene usato nelle ricette dei dolci.

Certamente lo abbiamo eliminato e penso che anche tu ne avrai letti di articoli che ne sconsigliano l’uso. Ma noi non ci siamo limitati ad escludere solo il classico zucchero bensì anche tutte quelle sostanze che mantengono il corpo in uno stato infiammatorio o di malattia cronica. E’ stato questo il prezioso consiglio della Pediatra e delle biologhe nutrizioniste che si sono prese cura di mio figlio presso la clinica Metabolomica. 

A proposito di consigli sulla salute dei figli ti invito a vedere questo interessante video: Bambini e Microbioma Intestinale

Ma tornando a monte, quali sono quindi le sostanze che, come lo zucchero, mantengono il corpo infiammato? Vediamolo insieme.

CIBI AD ALTO INDICE GLICEMICO: LO ZUCCHERO NASCOSTO

Si tratta di tutti quei cibi che alzano la glicemia ovvero il livello di glucosio nel sangue. 

Il glucosio è uno zucchero semplice e in quanto tale viene assimilato molto velocemente nello stomaco per poi essere messo in circolo nel sangue con lo scopo di andare a “nutrire” le cellule. Certo è che quando i livelli di glucosio aumentano drasticamente questo normale processo si altera dando il via a delle problematiche.

Per capire se un cibo ha un basso o alto indice glicemico dobbiamo partire dal valore numerico che attribuiamo appunto al glucosio che è 100.

Da qui possiamo sfruttare le tabelle disponibili anche online dove vengono riportati i valori dell’indice glicemico di ogni cibo. Io leggendole ho scoperto che la dieta in famiglia era davvero ricca di cibi ad alto indice glicemico, cosa che contribuiva a mantenere viva la malattia di mio figlio.

Per approfondire ho pubblicato un semplicissimo video con disegni e spiegazioni: sulla glicemia QUI e sui danni QUI.

Pasta e pane biancoData questa nuova consapevolezza abbiamo fin da subito fatto a meno di alcuni alimenti.          Sto parlando di farine raffinate, bibite, dolci in commercio, succhi di frutta, frutta molto glicemica, patate classiche e prodotti preconfezionati per citarne alcuni. A proposito di cibi ho girato un video che puoi vedere qui dove ti spiego come leggere le etichette alimentari. Inoltre se vuoi sapere quali sono le farine a basso I.G. ti consiglio di leggere il mio articolo qui.

Ovviamente questo non significa che Gioele non mangiasse mai pasta o dolci di nessun tipo ma aveva a disposizione diversi sostituti grazie ai quali poteva seguire una dieta simile a quella a cui era abituato.

E qui mi si è aperto un mondo!

Con ingredienti sani a basso I.G. potevamo fare biscotti, torte, pane, pizza e perfino il gelato! Abbiamo scoperto dei sapori nuovi e addirittura più piacevoli al palato. Ma ovviamente quando io e Gioele eravamo a qualche festa di compleanno c’era sempre qualche genitore che guardava il bambino con pietà dicendogli: “Ma poverino non può mangiare la torta, le caramelle e i panini!”. Magari anche a te è venuta in mente la stessa cosa e ti posso capire!

Io invece la pensavo al contrario: ”Poverini quei bambini che stanno causando al loro corpo degli sbalzi glicemici incredibili!”. 

Sappi però che questa mia affermazione è data da una comprensione profonda del danno che questi cibi creano al corpo. Infatti come sai ho letto il libro del Dottor Tsoukals, (se sei interessata, puoi acquistarlo su Amazon.it) e ho perfino fatto un corso di Medicina Nutrizionale. Ma cosa più importante ho davanti a me la prova dell’efficacia di queste informazioni: il miglioramento di mio figlio e come lui di molte altre persone che hanno seguito i consigli degli esperti in Metabolomica (leggi QUI le testimonianze).

Dermatite atopica Gioele 2Se hai letto la sua storia sai che il corpo di Gioele era in uno stato super infiammatorio, con una dermatite di livello critico, soggetto ad allergie e intolleranze e con una forte disbiosi intestinale (la flora batterica aveva più batteri cattivi rispetto a quelli buoni).

E’ ormai risaputo che i batteri cattivi della flora intestinale vengono nutriti e si moltiplicano quando noi gli diamo zuccheri e lo stesso avviene dandogli cibi ad alto IG. Vedi è proprio questo che voglio farti capire: più cibi ad alto IG il corpo assimila, più il suo equilibrio e corretto funzionamento subisce danni e meno riesce a ripararsi. 

Sto parlando sia di aggravare una condizione o malattia cronica già esistente sia di predisporre il corpo a future condizioni indesiderate. Per non parlare dell’effetto negativo che i cibi ad alto I.G. creano sui bambini.

A questo proposito c’è un video che vale la pena vedere:

I tuoi BAMBINI sono d’UMORE NERO? Attenzione a cosa MANGIANO!

Data l’esperienza con Il Nemico n.1 della Salute ci tengo davvero tanto a rendere consapevoli le altre mamme di un fatto importante: i bambini di oggi saranno gli adulti di un domani e credo sia desiderabile fare in modo che siano anche sani!

Il mio aiuto attraverso il Blog è rivolto a tutte quelle mamme che davvero cercano la salute ottimale per sè e per il proprio bambino. Per coloro che stanno combattendo una malattia o che invece stanno bene ma saggiamente fanno prevenzione.

Sono qui per indirizzare a degli esperti nella nutrizione ma anche per dare consigli quando si tratta di cucinare ricette sane.

E allora…. andiamo a preparare un dolce, ti va? QUI le ricette!

 

Scrivimi e fammi sapere se hai bisogno di aiuto!

 

Con affetto,

Simona

La mammasugarfree

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi